mercoledì 23 febbraio 2011

Di tutto un po'!

Il mio allenamento procede a rilento, causa leggero infortunio alla gamba destra che, nonostante ben due interventi di un massaggiatore, non sembra volerne sapere di levarsi dalle palle. Così come il ghiaccio e il freddo, che sì, van bene, ma complicano non poco la vita quando c'è da correre alcune decine di km alla settimana...

La settimana scorsa ho ricevuto una proposta di lavoro, un'altra, da Matric. Ho rifiutato perché non era una cosa che mi interessasse fare, però devo dire che è un piacere vedere come le possibilità ci siano. Qui.

Abbiamo conosciuto Daniele, un altro genovese in quel della Svezia. Stiamo solo preparando il terreno per il futuro dominio dell'antica repubblica marinara sul Baltico!

La gatta, visto che il sole sta tornando alto e al mattino inonda la casa, vorrebbe sempre più spesso uscire sul balcone. Peccato che il freddo di cui sopra non si schiodi da almeno -5° (e poi a scendere) e il balcone sia coperto di neve.
Risultato: la Pulce si avventura nell'angolo dove c'è meno neve e poi rientra infastidita scrollando le zampe...

Oggi addirittura ha pensato bene di sostituire i tradizionali gomitoli di lana con un pezzo di ghiaccio. Oh, ci si adatta a tutto!
Ok, fine dell'edizione straordinaria, baci.

5 commenti:

  1. Che bello il gatto nero sulla neve : )

    RispondiElimina
  2. Non hai accettato da Matric?!?! Ti devo solo dire che è un'azienda italiana fatta di Italiani di Bologna dove vieni trattato bene più che bene!! Un amico è stato lì x ben 7 anni e siccome è Italiano era diventato capo ufficio acquisti. Praticamente parlava solo Italiano poichè aveva contatii con L'Italia x acquisti. Andava in vacanza nella casa di proprietà della famiglia in Sardegna e poteva avere tutto ciò che serviva per mangiare Italiano, cosa importante in Svezia, a prezzi anche di meno di come si acquista qui in Italia!! Lui ha lasciato solo perchè dopo aver fatto tanta esperienza li in Matric è andato in un'altra azienda Italiana molto ma molto più famosa produttrice di olio.
    Ti saluto.

    RispondiElimina
  3. Caro Anonimo (ma no dai, dimmi chi sei!), ho rifiutato perché la posizione che mi offrivano non mi interessava e sarebbe stato un mezzo passo indietro rispetto a dove sono ora. Io per Matric lavorerei volentieri, vedremo se sarà destino :)
    Però ammetto che dove sono mi trovo bene e le prospettive non mancano. Siamo solo all'inizio di questa nuova vita, non ho fretta.
    Un saluto!

    RispondiElimina
  4. Ciao, ti scrivo da Roma. Comunque anche quel mio amico aveva iniziato facendo l'operaio e nel giro di poco si era fatto ben volere dal padre, che si occupava solo dei vini, ed è salito subito nei piani alti, non tanto in alto poichè la palazzina mi sembra aveva 2 piani!!:)Adesso ti dico lavora con un signore che vende soprattutto olio in Svezia ed è famosissima!! Comunque veramente sie all'inizio e complimeti per la scelta che avete fatto io in un tempo passato circa 12 anni fa non ne ho avuto il coraggio e comunque meno male poichè è finito il mio matrimonio con una ragazza svedese e mi sarei trovato da solo in un paese non mio.
    Saluti
    Simone

    RispondiElimina
  5. Ah mi ricordo che Matric era un bel pò fuori Stoccolma ed è questo un fatto un pò negativo ma comunque non tanto secondo me poichè anche qui in Italia x andare a lavoro bisogna fare km.
    Simone

    RispondiElimina